Grünenthal utilizza i propri cookie e quelli di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione, offrire contenuti personalizzati e migliorare i propri servizi. Utilizziamo script di analisi che impostano i cookie di tracciamento. Maggiori dettagli e informazioni possono essere trovati nella nostra Informativa sulla privacy - si prega di fare riferimento a questo per regolare le impostazioni per il tracciamento analitico del sito web (ad esempio, abilitare/disabilitare).

 

Sono d'accordo

;

18/05/2020

Nell’ambito della pandemia e della grave diffusione del Covid-19 in Grünenthal riconosciamo pienamente le nostre responsabilità relative alla salvaguardia della sicurezza e del benessere dei dipendenti, operiamo per garantire la continuità della fornitura di farmaci ai pazienti e sosteniamo le comunità contribuendo responsabilmente al contenimento della diffusione dell'epidemia di Covid-19.

In molti paesi, il tasso di nuove infezioni è diminuito e si è stabilizzato a livelli più bassi. A questo proposito molti governi hanno allentato le loro politiche di chiusura delle attività introducendo nuovi regolamenti per impedire una seconda ondata di infezioni da Covid-19 causata dal graduale ritorno a una "nuova normalità" della vita pubblica. In questo contesto, anche noi abbiamo deciso di muovere i primi passi verso la riapertura di ulteriori strutture Grünenthal.

Linee guida globali per la riapertura di ulteriori strutture Grünenthal
A livello internazionale sono state delle create linee guida globali al fine di fornire massima chiarezza sulla riapertura di ulteriori strutture Grünenthal, oltre agli stabilimenti produttivi già operativi. Tali indicazioni definiscono i requisiti minimi da seguire in tutto il mondo e si applicano a partire dal 18 maggio, in allineamento con le normative dei rispettivi governi locali.

Le linee guida stabiliscono anche le norme di sicurezza e igiene che devono essere rispettate da tutti i dipendenti Grünenthal. Ad esempio, il personale degli uffici dovrebbe continuare a lavorare in smartworking, se possibile. Gli edifici e gli open space devono essere utilizzati al massimo al 50 percento della loro capacità e tra le persone deve essere sempre mantenuta una distanza minima di 1,5 metri. Tutti i dipendenti devono applicare tutte le misure igieniche raccomandate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità; ogni giorno, prima di accedere alle strutture Grünenthal, devono controllare la loro temperatura e indossare una mascherina di comunità a meno che non siano in un ufficio da soli. Grünenthal fornirà mascherine di comunità per i dipendenti di tutto il mondo.

Inoltre, ai dipendenti che appartengono a categorie ad alto rischio - compresi quelli con patologie croniche come malattie cardiovascolari, diabete o malattie respiratorie croniche - è specificatamente consigliato di rimanere a casa, quando possibile.

I dipendenti Grünenthal che hanno avuto contatti con una persona infetta non devono recarsi al lavoro. Viene invece richiesto loro di consultare immediatamente un medico e di lavorare in smartworking per almeno 14 giorni.

Restrizioni globali ai viaggi di lavoro
Grünenthal ha implementato restrizioni globali ai viaggi d'affari stabilendo che i viaggi internazionali sono vietati fino alla fine del 2020. I viaggi nazionali sono permessi ovunque sia consentito dalle normative del governo locale. Quando possibile, i nostri dipendenti dovrebbero viaggiare in auto anziché spostarsi con i mezzi pubblici

Per tutti i viaggi con i mezzi pubblici - compresi i viaggi aerei - devono essere rispettate le misure di sicurezza emanate dai governi locali. Questo può includere, ad esempio, indossare le mascherine; rispettate la distanza sociale o sottoporsi a test diagnostici.

Le restrizioni ai viaggi di Grünenthal si applicano anche ai partner commerciali che visitano uno dei nostri stabilimenti.

Stato attuale presso i nostri siti produttivi in tutto il mondo
Allo scopo di garantire la produzione e la continuità nella fornitura dei farmaci ai pazienti, Grünenthal sta monitorando attentamente la situazione nei suoi stabilimenti e lungo l’intera catena di fornitura. I siti produttivi di Grünenthal vengono gestiti con particolare attenzione e viene costantemente valutato l’evolversi della situazione. Ai dipendenti è stato consigliato di aderire a norme igieniche molto rigide. Attualmente tutti gli stabilimenti sono operativi.

Nella nostra sede di Aachen e in tutti i nostri siti produttivi il numero di visitatori esterni è stato ridotto al minimo. Ad esempio, tutti gli appuntamenti con terze parti vengono posticipati a meno che non siano ritenuti prioritari per l’azienda. Prima di entrare nei siti produttivi di Grünenthal, nei paesi in cui è possibile, viene misurata la temperatura corporea a tutti i visitatori e a tutto il personale di società esterne o di terze parti.

Stato attuale della nostra catena di fornitura globale
Non stiamo riscontrando carenze di approvvigionamento. Tuttavia, Grünenthal acquista materie prime e prodotti finiti selezionati direttamente o indirettamente in tutto il mondo, inclusi i principali produttori farmaceutici come la Cina e l’India. In questo contesto siamo in stretto contatto con i nostri broker e fornitori e monitoriamo costantemente la situazione.  In generale, Grünenthal segue una rigorosa politica di inventario e scorte di sicurezza che ci consente di mitigare la carenza di forniture a breve termine e di garantire la fornitura dei nostri prodotti ai pazienti. Informeremo prontamente i nostri partner interessati qualora il nostro Team di Continuità Operativa dovesse rilevare carenze di approvvigionamento gravi, che potrebbero potenzialmente interrompere la fornitura dei nostri farmaci.

L’impegno di Grünenthal Italia: sicurezza, attenzione e responsabilità sociale

Anche a livello italiano la massima priorità è la sicurezza delle nostre persone e per questo Grünenthal Italia ha agito fin dalle prime fasi dell’epidemia con cautela, attenzione e monitorando costantemente l’evolversi della situazione, sia a livello nazionale che regionale. Oltre a questo aspetto, l’impegno si sta concretizzando in diverse iniziative di responsabilità sociale e di attenzione verso i dipendenti.

L’azienda ha deciso di devolvere l’1% del premio di risultato aziendale alla Protezione Civile. Ogni anno, infatti, in accordo con le RSU viene concordata la destinazione dell’1% del premio di risultato aziendale e tale importo viene poi raddoppiato dall’azienda al fine di dare allo sforzo del singolo un impatto maggiore. In aggiunta, quest’anno, ogni singolo dipendente ha avuto anche la possibilità di destinare alla Protezione Civile l’equivalente di un’ora della sua retribuzione base. Il totale dell’importo così creato è stato a sua volta raddoppiato attraverso una somma di ugual valore da parte dell’azienda.

A testimonianza della solidarietà e vicinanza alla Classe medica, Grünenthal Italia ha donato un totale di 15.000 Mascherine FFP2, in particolare ad oltre 250 tra medici di medicina generale e specialisti. Inoltre, ha attivato un servizio di newsletter indirizzato ai medici, di supporto nell’informazione e sensibilizzazione dei pazienti e comprensiva dei materiali educazionali sviluppati dalle Istituzioni durante le varie fasi della pandemia. Infine, attraverso i canali social è stata data visibilità a servizi gratuiti di consulenza e di informazione nati per supportare le persone impegnate nella lotta contro il Coronavirus.

Tutte queste iniziative si integrano con le progettualità dedicate ai nostri dipendenti tra le quali, ad esempio, una serie di incontri virtuali con tutta la popolazione aziendale per sentirci #distantimauniti, la condivisione di informazioni a supporto dell’alimentazione, dell’attività fisica e del benessere psicologico e personale durante il lockdown e il periodo di smartworking e la stipula di una polizza assicurativa per i dipendenti eventualmente colpiti dal Covid-19.

 
Link esterno:
Stai per abbandonare il sito di www.grunenthal.it per essere indirizzato ad un altro sito. Le informazioni contenute in questo sito potrebbero essere soggette a norme diverse da quelle vigenti in Italia. ... Annulla ... Ok