Grünenthal utilizza i propri cookie e quelli di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione, offrire contenuti personalizzati e migliorare i propri servizi. Utilizziamo script di analisi che impostano i cookie di tracciamento. Maggiori dettagli e informazioni possono essere trovati nella nostra Informativa sulla privacy - si prega di fare riferimento a questo per regolare le impostazioni per il tracciamento analitico del sito web (ad esempio, abilitare/disabilitare).

 

Sono d'accordo

;

Esplora le nostre novità per scoprire cosa ci motiva

12 aprile 2021

Grünenthal acquisisce Mestex AG

GRÜNENTHAL ACQUISISCE MESTEX AG
Grünenthal si assicura i diritti globali per un interessante asset in fase avanzata che potrebbe offrire un'opzione terapeutica innovativa per i pazienti affetti da dolore dovuto all’osteoartrosi del ginocchio.

Grünenthal ha annunciato oggi l’acquisizione di Mestex AG attraverso l'acquisizione di tutte le sue azioni e diritti di opzione. Mestex AG è una società svizzera che ha sviluppato un innovativo farmaco sperimentale (RTX, Resiniferatoxin) per il trattamento intra-articolare del dolore associato all'osteoartrosi del ginocchio per il quale si sta attualmente concludendo la Fase II dello sviluppo clinico.

“L'osteoartrosi è una patologia delle articolazioni che causa, nel tempo, la degenerazione dei tessuti dell'articolazione interessata, nella maggior parte dei casi colpisce le mani, le ginocchia o le anche, causando dolore, rigidità e gonfiore. È una condizione progressiva per la quale non ci sono attualmente farmaci disponibili che possano rallentare l’evoluzione della malattia” dichiara Jan Adams, MD, Chief Scientific Officer Grünenthal. “I dati mostrano che questo farmaco sperimentale può offrire un effetto analgesico significativo e di lunga durata, mentre i dati di sicurezza sono paragonabili al placebo, senza rilevanti effetti collaterali sistemici. Questo differenzierebbe chiaramente il nostro farmaco sperimentale dai corticosteroidi e contribuirebbe a migliorare la qualità di vita dei pazienti”.

Grünenthal sta ora preparando due studi pivot di fase III per indagare l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di questa molecola in pazienti con dolore associato all'osteoartrosi del ginocchio. Questi studi pivot inizieranno nel 2021 e permetteranno di perseguire un programma di sviluppo veramente globale che copre Europa, Stati Uniti, Giappone e Cina, che potrebbe offrire un'opportunità commerciale significativa con un possibile ingresso sul mercato nel 2025.

Resiniferatoxin è un agonista altamente potente che si trova naturalmente nella pianta Euphorbia resinifera. La sua applicazione può desensibilizzare e defunzionalizzare in modo reversibile un recettore che svolge un ruolo critico nella trasmissione del dolore (Transient Receptor Potential Vanilloid 1 - TRPV1) e può quindi ridurre significativamente il dolore per diversi mesi. Questo meccanismo d'azione è ben convalidato da studi clinici con altri agonisti TRPV1 e funziona in modo simile a capsaicina.

“Esiste un chiaro bisogno insoddisfatto anche alla luce del numero di casi che continua a crescere: ci aspettiamo che circa 50 milioni di pazienti siano affetti da osteoartrosi del ginocchio negli USA e nell'UE e circa sei milioni di loro saranno trattati con corticosteroidi intra-articolari” dichiara Gabriel Baertschi, Chief Executive Officer Grünenthal. “Con RTX, vogliamo fornire un'opzione di trattamento significativa per questi pazienti.”
Le nostre storie:
 
Link esterno:
Stai per abbandonare il sito di www.grunenthal.it per essere indirizzato ad un altro sito. Le informazioni contenute in questo sito potrebbero essere soggette a norme diverse da quelle vigenti in Italia. ... Annulla ... Ok