Grünenthal utilizza i propri cookie e quelli di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione, offrire contenuti personalizzati e migliorare i propri servizi. Utilizziamo script di analisi che impostano i cookie di tracciamento. Maggiori dettagli e informazioni possono essere trovati nella nostra Informativa sulla privacy - si prega di fare riferimento a questo per regolare le impostazioni per il tracciamento analitico del sito web (ad esempio, abilitare/disabilitare).

 

Sono d'accordo

;

Partnership pubblico-private

Lavoriamo con l'Innovative Medicines Initiative (IMI), la più grande partnership pubblico-privata al mondo nel settore delle scienze della vita e siamo co-leader del gruppo IMI-pain e di uno dei più grandi consorzi della ricerca sul dolore.

Il Pain Group dell’Innovative Medicines Initiative (IMI) riunisce le aziende farmaceutiche europee che si dedicano a comprendere, trattare e gestire meglio il dolore. Il contesto della partnership pubblico-privato offre un portafoglio di progetti sul dolore che affrontano un ampio spettro di sfide rilevanti in collaborazione con i consorzi pubblici più qualificati di esperti accademici, ospedali, piccole e medie imprese (PMI) e gruppi di pazienti. L'IMI è una partnership pubblico-privata tra l'Unione Europea e le aziende dell'EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations); lavora per migliorare la salute accelerando lo sviluppo e l'accesso alla prossima generazione di farmaci, in particolare nelle aree di bisogno medico e sociale insoddisfatto.

IMI-PainCare - Migliorare la gestione dei pazienti che soffrono di dolore acuto o cronico

Il 1 aprile 2018 un consorzio di università, piccole e medie imprese (PMI), società scientifiche impegnate nell'area del dolore, associazioni di pazienti e aziende farmaceutiche ha lanciato il progetto di ricerca "IMI-PainCare - Migliorare la gestione dei pazienti che soffrono di dolore acuto o cronico".

Siamo orgogliosi di essere a capo di questo importante progetto insieme a Rolf-Detlef Treede dell'Università di Heidelberg. IMI-PainCare comprende tre sotto-progetti, PROMPT, BioPain e TRiPP, in tutte le fasi della catena del valore in ambito farmaceutico - dalla ricerca iniziale alla pratica clinica. Questi tre progetti mirano ad affrontare in modo complementare le principali sfide nella cura e gestione di pazienti affetti da dolore acuto o cronico. Si prevede che saranno convalidati strumenti in grado di consentire la stratificazione e il rafforzamento del paziente, come raccomandato dalla recente linea guida EMA/CHMP/970057/2011 sul trattamento del dolore.

Maggiori informazioni: https://www.imi-paincare.eu/

Bio2Treat - Dati biometrici e biologici per la diagnosi e la terapia nei pazienti affetti da dolore

Grünenthal e l'ospedale universitario RWTH Aachen hanno avviato una collaborazione di ricerca per sviluppare nuovi approcci terapeutici per i pazienti con dolore neuropatico. Il progetto Bio 2Treat - dati biometrici e biologici per la diagnosi e la terapia dei pazienti affetti da dolore - ha una durata di tre anni. È finanziato dal Ministero Federale dell'Istruzione e della Ricerca (BMBF) per un totale di 1,52 milioni di euro nell'ambito dell’ "Economia della salute nel programma quadro di ricerca sulla salute (Grant No. 13GW0334B). Il progetto, coordinato dalla Prof. Angelika Lampert dell'Istituto di Fisiologia dell'Ospedale Universitario RWTH Aachen assieme a Grünenthal, coinvolge i professori Roman Rolke (Medicina Palliativa), Martin Zenke (Biologia cellulare), Ingo Kurth (Genetica umana) e Andreas Schuppert (Biomedicina computazionale) dell'Ospedale Universitario RWTH Aachen.

All'interno del progetto, i dati dei pazienti provenienti da diverse fonti saranno raccolti ed integrati per favorire lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici. Ciò include i risultati soggettivi dei pazienti, i dati biometrici dei pazienti raccolti attraverso l’utilizzo sinergico di cellulare e smart watch, la ricerca sulle cellule staminali, l'intelligenza artificiale, metodi innovativi per la valutazione del dolore e gli esami clinici convenzionali.

Tutti i dati ottenuti saranno combinati in uno speciale software e analizzati con algoritmi di autoapprendimento per consentire in futuro un significativo miglioramento della diagnosi, della prognosi e della terapia.

 
Link esterno:
Stai per abbandonare il sito di www.grunenthal.it per essere indirizzato ad un altro sito. Le informazioni contenute in questo sito potrebbero essere soggette a norme diverse da quelle vigenti in Italia. ... Annulla ... Ok